Stimare il costo di un sistema di sicurezza

Comment

Senza categoria

Determinare a priori il prezzo di un sistema antifurto non è mai semplice: le aziende sono tante, le funzionalità pure e non sempre i sistemi antifurto sono composti dagli stessi componenti.

Ovviamente ci sono apparecchi indispensabili come la centrale, i sensori, la sirena esterna e il combinatore telefonico, ma questo non ci permette comunque di fare delle stime precise.

Una centrale antifurto, di solito, è la parte più costosa di un sistema, sia se parliamo di grandi marchi sia che acquistiamo da aziende meno note. Il loro prezzo varia in base alla presenza o meno di un combinatore telefonico integrato, della modalità di attivazione/disattivazione, delle funzionalità, della possibile connessione a internet.

Anche i sensori volumetrici incidono parecchio sul costo di un impianto antifurto, in questo caso il prezzo si alza per i sensori a doppia e a tripla tecnologia. La loro sicurezza e affidabilità sono maggiori e di conseguenza il prezzo lievita.

Ad incidere meno sul prezzo di un impianto sono i contatti magnetici, coppie di sensori d’apertura che possono arrivare a costare 20 euro, non di più!

Una buona sirena antifurto da esterno può costare al massimo 100/150 euro, è un componente fondamentale che non deve essere trascurato, anche e soprattutto per la sua funzione deterrente.

Discorso a parte merita la videosorveglianza: non è indispensabile, ma si raccomanda a tutti coloro che hanno esigenze di sicurezza particolari o vogliono proteggere realtà aziendali, ovviamente un sistema di videosorveglianza professionale fa lievitare, non di poco, il prezzo dell’intero impianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *