Il nostro primo sistema d’antifurto

Comment

Consigli tecnici

Buon pomeriggio,

siamo Giulio e Sofia e non molto tempo fa abbiamo comprato una villa allo stato grezzo, costituita da un garage e da un seminterrato con bocche di lupo, ovvero delle aperture d’aerazione ricavate nelle pareti dell’ambiente; c’è poi il pian terreno, dove sono presenti finestre e porte finestre, e per finire una mansarda caratterizzata da alcune ampie finestre sul tetto. Ci sono anche delle persiane alle aperture, che però sono facilmente apribili e di scarsa qualità nei materiali. La nostra idea è quella di acquistare ed installare un buon sistema d’antifurto, ti premettiamo subito che non possediamo gioielli o oggetti di valore da tutelare, ciò che a noi preme come fattore principale è salvaguardare la sicurezza della famiglia, anche perché abbiamo due figli piccoli da proteggere. Secondo la tua esperienza ed opinione, per realizzare una buona sicurezza dell’immobile in base alle caratteristiche che ti abbiamo descritto, su cosa dovremmo orientarci? ti ringraziamo in anticipo per la disponibilità, aspettiamo di conoscere il tuo parere!

Saluti

Giulio e Sofia

Buon pomeriggio a voi,

leggendo la vostra e-mail mi sembra di capire che la villa è ancora allo stato grezzo, pertanto avete il grosso vantaggio di poter conseguire all’interno una predisposizione ad hoc per l’impianto d’antifurto, così da poter risparmiare denaro e stare al sicuro. Un sistema d’antifurto di qualità senza dubbio il frutto di un’accurata fase di progettazione; visto che la vostra priorità è la protezione delle persone che risiedono in casa, il mio consiglio per voi è quello di installare un impianto che consenta la parzializzazione e che sia dotato della funzione day & night: in questo modo potrete stare all’interno dell’abitazione e nel contempo essere al sicuro grazie alla possibilità di poter attivare il l’antifurto in modalità notte quando siete in casa, lasciandovi la possibilità di muovervi liberamente all’interno proteggendo l’ambiente esterno; oppure potete attivare l’impianto in modalità totale quando non c’è nessuno è in casa, assicurando protezione sia dentro che fuori.

Naturalmente è fondamentale proteggere il perimetro della villa, ma anche in questo caso è necessario un accurato sopralluogo, oltre all’individuazione delle vostre specifiche necessità di sicurezza. Dunque bisogna effettuare un’analisi dei rischi, capire qual è la facilità d’accesso all’edificio, con che tipo di conformazione architettonica della struttura avete che fare, quali sono le abitudini familiari e così via. Per esempio, i contatti magnetici d’apertura (sensori che rilevano l’apertura indesiderata dei serramenti), hanno un costo irrisorio e sono molto affidabili, ma non se lasciare le finestre aperte ovviamente! le barriere, dal canto loro, sono delicate in fase di installazione, ma garantiscono una protezione quasi completa; infine i sensori esterni assicurano una valida protezione, ma sono molto sensibili per via dell’esposizione alle intemperie e agli agenti atmosferici.

Insomma, prima di procedere all’acquisto bisogna prima valutare con attenzione le proprie esigenze, adeguarsi alle caratteristiche strutturali della casa e quantificare il budget da dedicare al sistema d’allarme! Ovviamente il tutto va realizzato affidandosi a rivenditori seri ed esperti, che garantiscano al cliente certificazioni ed assistenza post vendita! Un saluto e auguri per il vostro antifurto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *