reclami lamentele e truffe sistema di allarme per casa

Comment

Consigli tecnici

Montare i sistemi di allarme per la casa può essere un’operazione che avviene con il fai da te. Soprattutto se gli allarmi sono semplici, infatti, le persone che li acquistano possono montarli in autonomia.
Succede però, a volte, che dei rivenditori disonesti vendano dei sistemi di allarme che non funzionano. Ecco cosa accade quando ci sono delle lamentele o dei reclami da fare e come riconoscere se si sta andando incontro a truffe.

Generalmente quando si acquista un sistema di allarme si ha diritto ad un reclamo o a una lamentela se qualcosa non funziona.
Le aziende che vendono solo su internet hanno dei numeri verdi appositi o dei contatti mail. Contattando questi canali si possono presentare reclami o lamentele.
Se, invece, si acquista in un’azienda che ha una filiale fisica si può tranquillamente riportare il dispositivo che non funziona in filiale. Presentando il regolare scontrino di acquisto si ha diritto a una sostituzione dell’apparecchio.
Le lamentele possono riguardare anche la modalità di impianto dell’antifurto o dell’allarme. Se le istruzioni non sono sufficientemente chiare per montare l’allarme con il fai da te, oppure se gli operai specializzati per il montaggio non hanno effettuato le procedure richieste si può presentare un reclamo. L’azienda ne risponde sia economicamente sia, eventualmente, dal punto di vista legale.

Bisogna stare, però, anche molto attenti alle truffe. Quando si acquista un sistema di allarme per la casa si può incappare in rivenditori disonesti che presentano un prodotto diverso da quello reclamizzato.
Intanto la truffa può riguardare il numero di sensori. Se si hanno meno sensori in una confezione si riescono a coprire meno zone della casa. In questo modo l’abitazione è meno sicura e meno sorvegliata.
Possono esserci anche truffe che riguardano il suono dell’allarme. I decibel di suono sono fondamentali per essere uditi anche a grande distanza e per propiziare l’arrivo delle Forze dell’ordine. Stare bene attenti alle truffe, quindi, permette di avere un sistema di allarme ben funzionante.
Occorre fare attenzione ai raggiri anche quando si parla di allarmi per la casa con sistema di videosorveglianza. Le telecamere sono apparecchi molto sofisticati ma non tutti hanno le competenze per capire come funziona realmente una telecamera. Ecco perché può capitare di acquistare sistemi di allarme che promettono termocamere o telecamere a infrarossi, per poi ritrovarsi con delle semplici telecamere da ripresa. Gli infrarossi e le telecamere termiche, infatti, sono molto costosi: è bene diffidare sempre di quelle aziende che offrono kit completi di videosorveglianza a prezzi troppo stracciati.

Insomma, se si vuole un sistema di allarme per la casa completo e funzionante bisogna vigilare per non venire raggirati, e soprattutto conservare tutte le ricevute e gli scontrini per presentare eventuali reclami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *