Sensori d’allarme bidirezionali

Comment

Consigli tecnici

Salve,

mi chiamo Alessandro e ti scrivo per spiegarti un po’ la mia situazione per avere un tuo parere in merito: ho intenzione di installare un impianto di antifurto filare, e durante i lavori nel mio appartamento ho fatto sì che ci fosse la predisposizione per i cavi (vorrei montare dei sensori a raggi infrarossi passivi). Mi piacerebbe aggiungere al sistema anche dei contatti magnetici della tipologia wireless, molto più pratici da montare sia sulle porte che sulle finestre. Detto ciò, so che i sensori senza fili non si spengono mai e, anche quando l’impianto d’allarme è disattivato, continuano a comunicare il loro stato, mentre la centrale codifica le informazioni ma non comunica la variazione.

Io cerco una cosa diversa, infatti ho letto che esistono dei sensori bidirezionali, ovvero dei rilevatori dotati di un trasmettitore e di una ricevente, sembra siano in grado di recepire i comandi che provengono dalla centrale d’allarme. Credo sia un buon modo per limitare le emissioni di onde radio, poiché diventa possibile preimpostare la frequenza con cui i sensori comunicano con la centrale.

La complicazione sta nel fatto che gli unici sensori che ho rinvenuto con questo tipo di tecnologia sono wireless, e quindi non posso disattivarli mai.. (con questo intendo dire che non si può spegnere il trasmettitore). La mia domanda è: c’è qualcosa in commercio che sia più flessibile e che mi eviti queste criticità? Scusa la lungaggine, spero tu possa chiarire queste mie perplessità!

Ti ringrazio

Alessandro

Salve Alessandro,

grazie a te per avermi scritto! parto subito con una precisazione su quello che scrivi riguardo i sensori bidirezionali: la trasmissione è legata allo stato d’allarme ed è istantanea, mentre ciò di cui tu parli è lo stato di vita del sensore, ovvero la trasmissione che il sensore realizza per informare la centrale che tutto è regolare. Su tali sistemi non è necessaria questa funzione in quanto la centrale d’antifurto effettua un check sui sensori nel caso in cui lo ritenga opportuno, ma perché ciò avvenga bisogna che i sensori siano dotati di un RX a bordo. Sfortunatamente questi sensori non abbassano di molto l’emissione di onde radio (che in tutti i casi non sono così nocive), mentre consumano molta batteria.

Per ciò che concerne il quesito sull’esistenza o meno di sistemi in grado di spegnere il TX, quello che posso dirti è che non credo ci siano: questi sensori segnalano anche i tentativi di sabotaggio, per cui spegnendo il TX e con il sistema di allarme disattivo, il sensore diviene facile preda di manomissioni da parte di ladri e malintenzionati. Sinceramente non so se in commercio siano disponibili dei sistemi che possano inibire la trasmissione dell’allarme a centrale non attiva, ma in tutti i casi ti posso dire che questo tipo di funzione non assicura grandi differenze, specialmente per quanto riguarda il consumo della batteria. Spero di essere riuscito a chiarire meglio il tutto, a questo punto non ti resta che rivedere il quadro generale. Per qualsiasi altro chiarimento mi trovi a disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *