La protezione delle zone critiche: l’area a piano terra.

1 Reply

Consigli tecnici Senza categoria

Buonasera, inizio col dirvi che ho una casa molto grande ma non altrettante disponibilità economiche per affrontare l’acquisto di un impianto di allarme complicato.

Premetto che la casa ha circa otto finestre, tre balconi ed un portoncino d’ingresso del tipo tradizionale blindato. Il tutto affaccia su un piccolo guardino di mia proprietà.

Allora, io pensavo di poter limitare i danni spendendo molto poco, magari con un solo sensore ad infrarossi all’interno, puntato verso una finestra, così magari attraversandola potesse proteggere anche il giardino.

E’ chiaro che, più in la, recuperata un pochino di disponibilità, vorrei ampliare l’impianto, estendendolo anche ai piani superiori.

Cosa ne pensate?

Livio

Grande Livio,

Va bene il risparmio ma, così mi sembra veramente troppo……quali sarebbero i limiti della ragione  se con un solo PIR ad infrarossi credessimo di riuscire a tutelare dai tentativi di effrazione tutto un piano terra, chiedendogli anche di attraversare il vetro di una finestra ed occuparsi anche del giardino?

Io voglio credere che tu non stia parlando seriamente, guarda che non è assolutamente possibile affidarsi ad un solo sensore PIR volumetrico  (potrebbe riuscire a coprire un’area vasta ma da solo non fornirebbe garanzie di affidabilità nella protezione).

Guarda, facciamo così, mettine almeno due in direzione contrapposta ed applica dei sensori magnetici a porte e finestre…..io meno di così non farei.

Buona fortuna.

1 comment

  1. mauro

    La ragione deve sempre prevalere……………sempre!
    Sei sicuro di poter risparmiare sulla sicurezza??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *