Un impianto di allarme ed i miei amici animali. Quali sensori?

3 Replies

Consigli tecnici Senza categoria

Buonasera,

Ho da poco comprato casa e, come avrete capito sono un amante degli animali domestici.

In giro per casa ho sia una cane di taglia media che un bel gattino soriano a cui non saprei rinunciare.

Ho appena fatto montare un impianto di allarme con sensori volumetrici che, mi hanno garantito, dotati di tecnologia pet-motion  avrebbero ignorato la loro presenza evitando di innescare falsi e fastidiosi allarmi a causa del loro passaggio.

Mi chiedo sono stata truffata o è solo questione di una buona messa a punto dell’impianto?

Secondo voi questi sensori si possono regolare in qualche modo?

Sonia da Alghero.

Ciao Sonia e, soprattutto sta tranquilla, sei in buone mani.

Chi ti scrive, infatti, ama gli animali più di te ed in casa ha due labrador piuttosto vivaci.

Come immaginerai anch’io in una prima fase dopo l’installazione dell’impianto di allarme in casa sono rimasto basito dalla difficoltà di messa a punto dei sensori, fino a quando smanettando in internet  non ho compreso bene come fare.

Bisogna infatti tararli piano piano  in presenza degli animali in modo da fornirgli le giuste informazioni ed evitare che scattino inutilmente

Inizia cambiando leggermente la loro inclinazione, può sembrare banale, ma ti assicuro in alcuni casi risolutivo prima di procedere alla loro taratura.

Torna pure a scriverci se dovessi averne bisogno…..

3 comments

  1. Lory

    E’ successo anche in casa mia. Avendo comprato in rete, ho contattato il call center e mi hanno guidato passo passo nella nuova messa a punto dei sensori.
    Nessun problema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *