Sensori a doppia tecnologia

Comment

Sensori

Buon pomeriggio,

mi chiamo Stefano e ti scrivo per avere qualche tuo buon consiglio: non molto tempo fa, per proteggere la mia villa al mare al centro di Manfredonia, ho deciso di installare un sensore a doppia tecnologia perché molti mi avevano consigliato questo tipo di rilevatore in quanto sicuro ed affidabile poiché sfruttano sia la tecnologia dei raggi infrarossi che quella delle microonde, e a tal proposito ti devo confessare che in questo poco tempo mi sono trovato davvero molto male, per via della manifestazione di troppi falsi allarmi!! Allora mi è venuta un’idea, ovvero provare a ridurli proteggendo lo stesso ambiente con un doppio sensore, a quel punto li orienterei in modo contrapposto, cosicché le eventuali interferenze dell’area esterna (raggi solari principalmente) non li influenzino simultaneamente. Inoltre farei lavorare i sensori in modalità AND, facendoli scattare soltanto se entrambi rilevano l’intrusione (in contemporanea o nell’arco di massimo 40 secondi). Detto ciò ti chiedo: secondo il tuo parere, esiste la possibilità di estendere il segnale d’allarme per uno specifico lasso di tempo? Se così non dovesse essere, è possibile sfruttare un relè impostato a diseccitazione ritardata? Ovviamente non sono certo che in questa maniera ridurrò di molto il fenomeno dei falsi allarmi, ma almeno è un punto di partenza! Spero tanto tu possa darmi una buona dritta ed aiutarmi a capire se questa è la strada giusta per risolvere il problema una volta per tutte!

Grazie per l’attenzione e per la consulenza

Un saluto

Stefano da Manfredonia

Buon pomeriggio Stefano,

capisco bene le tue preoccupazioni in merito alla manifestazione dei falsi allarmi, ma devo dirti che secondo me la prima cosa da fare è provare a risolvere il tuo problema facendo funzionare correttamente il sensore a doppia tecnologia che già hai, senza doverne necessariamente acquistare e montare un secondo. Prima di tutto ti consiglio di verificare se attualmente la modalità impiegata per il funzionamento del sensore sia in AND. Inoltre, visto che riferisci che la principale causa dei falsi allarmi potrebbe l’esposizione alla luce del sole, non riesco a capire come sia possibile che scatti la microonda; anche se l’irraggiamento basso e diretto sulla lente possa essere la causa di una segnalazione dell’IR, non c’è ragione per la quale i raggi solari generino un disturbo sulla MW. Detto ciò, e se questa è la situazione, abbinando un secondo rilevatore e prolungando la “finestra temporale” andresti soltanto a rendere praticamente nullo il grado di sicurezza. Io al posto tuo, per essere assolutamente sicuro di fare la cosa giusta e di non spendere denaro inutilmente, contatterei un tecnico per avere il parere di un esperto, magari è più semplice di quanto pensi e si tratta soltanto di un guasto del sensore, o in alternativa di un errore commesso nell’ambito dei settaggi della programmazione. Spero di essere stato un valido aiuto e di aver risposto alle tue domande in modo chiaro ed esaustivo! Ovviamente torna a scrivermi e tienimi aggiornato sulla tua situazione e fammi sapere cosa ti consiglierà il tecnico! Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *