Allarme casa – Come acquistare la centrale

2 Replies

Centralina

Spesso, chi sta per acquistare un sistema d’allarme, mi scrive per avere delle dritte, quindi in questo articolo facciamo un po’ il punto di cosa è davvero importante.

Quando si decide di acquistare un sistema d’allarme per la propria casa, la prima cosa da valutare è la centrale d’allarme: questo componente rappresenta il cuore del sistema, è il dispositivo che mette in comunicazione tutto, dai sensori alle sirene, dalle telecamere ai contatti magnetici.

Per fare una buona scelta, è bene considerare quanto debba essere grande la centrale: una centrale sovradimensionata può essere inutile oltre che parecchio costosa, meglio acquistare una centrale con il corretto numero di zone o al massimo poco più grande, che permetta eventuali ampliamenti nel tempo. Al momento dell’acquisto valutate se avete bisogno di parzializzazione, in tal caso va conteggiata una zona in più.

Altro aspetto da valutare è la modalità di inserimento/disinserimento dell’allarme; oggi in commercio sono disponibili centrali con telecomandi, tastiere, chiavi elettroniche, ma la scelta giusta non è una sola e va valutata caso per caso. Ad esempio, in presenza di bambini e/o anziani la chiave elettronica o il telecomando sono soluzioni da preferire alle tastiere.

La centrale d’allarme va installata all’interno dell’abitazione, a voi la scelta se posizionarla vicino all’ingresso o in un posto meno visibile, se nel primo caso l’attivazione e la disattivazione dell’impianto sono facilitate, nel secondo il vantaggio è di tenere lontano da occhi indiscreti un dispositivo importante per la sicurezza dell’intera abitazione.

L’innovazione tecnologica ha portato all’ideazione di centrali controllabili da remoto attraverso applicazioni per smartphone e tablet. Anche in presenza di telecamere, la centrale può essere interrogata da remoto per la visualizzazione delle immagini e l’ascolto degli audio della casa in tempo reale.

Le centrali sono disponibili nella versione filare e wireless, queste ultime sfruttano quasi tutte la doppia frequenza, per una sicurezza maggiore in caso di inibizione del sistema.
I prezzi di una centrale d’allarme variano da azienda ad azienda, da modello a modello, ma è bene ricordare di non guardare solo al prezzo, piuttosto affidatevi a prodotti di qualità, corredati da certificazioni e garanzie.

2 comments

  1. Viviana

    Si può acquistare la centrale e qualche sensore e poi aggiungere successivamente altri accessori?
    Scusate il linguaggio, ma non ne capisco nulla..
    Grazie

  2. George

    Ciao VIviana, se intendi acquistare l’allarme e completarlo successivamente, si, si può fare.
    Basterà memorizzare in centrale le nuove parti.
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *