Eludere i sensori infrarosso: è possibile?

Comment

Sensori

Buon pomeriggio,

mi chiamo Luigi, e devo dire subito che non sono un tipo molto pratico di sistemi di antifurto, per questo non riesco a capire se quello che ho letto qua e là sul web è plausibile o meno. Pertanto ho deciso di scriverti sperando di fare un po’ di chiarezza grazie alla tua esperienza nel settore. Sembra che i ladri professionisti, i più navigati per intenderci, siano capaci di eludere la stragrande maggioranza dei sensori a raggi infrarossi passivi vestendosi con una tuta speciale, un indumento isolante o con qualcosa di simile in grado di ridurre la temperatura corporea. Grazie a questo escamotage, sempre secondo quanto riportato su alcune piattaforme online, il sensore non sarebbe più in grado di rilevare la variazione termica, e se il ladro è tanto bravo da riuscire ad arrivare vicino al sensore, potrebbe inibirlo coprendolo o danneggiandolo. È possibile? se sì, cosa si può fare per difendersi da questa possibilità? Forse sarebbe preferibile installare dei sensori che sfruttano la doppia tecnologia? Ti ringrazio in anticipo per l’attenzione e l’aiuto che vorrai darmi, attendo la tua consulenza in merito.

Un saluto

Luigi

Buon pomeriggio Luigi,

Partiamo dal presupposto che, secondo le mie convinzioni, qualunque impianto e tecnologia possano essere elusi da un ladro abile. Per questa ragione è fondamentale che nel mondo dei sistemi di antifurto vi siano continui aggiornamenti, perfezionamenti e miglioramenti, sia per elevarne le prestazioni e l’innovazione, sia per abbatterne i costi e renderli fruibili ai più. Ovviamente, esistono sistemi che rendono più difficoltoso accedere ad uno specifico ambiente senza far partire l’allarme, ma ogni tecnologia presuppone un punto debole, e l’unica soluzione per rispondere a tale criticità è quella di rendere il sistema il più sfaccettato possibile, così da far diminuire o scomparire tali debolezze.

Il sensore infrarosso passivo del quale parli nella tua e-mail è senza dubbio un eccellente prodotto, sia per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo, sia per ciò che concerne l’elevata immunità alla manifestazione dei falsi allarmi; al contempo i sensori che sfruttano la doppia tecnologia sono più affidabili, poiché impiegati secondo la logica AND, che presuppone la contemporaneità degli allarmi di entrambe le tecnologie (infrarosso + microonde) per ottenere l’allarme generale.

Certamente, prima di procedere all’acquisto, per comprendere bene qual è il tipo di tecnologia più adatta alle tue specifiche esigenze di sicurezza devi effettuare un’analisi accurata dei rischi, legata soprattutto ad una serie di fattori principali come le caratteristiche della zona in cui abiti, la conformazione della struttura abitativa nella quale installare l’impianto e i sensori, la tipologia degli spazi che intendi proteggere, l’individuazione dei punti vulnerabili dell’edificio, l’eventuale presenza di animali domestici nonché il budget a disposizione da dedicare all’acquisto del sistema di antifurto. Dopo aver valutato tutti questi aspetti, ti sarà molto più chiara la direzione da prendere! Ovviamente ti consiglio di recarti presso rivenditori seri ed esperti, che sappiano consigliarti al meglio.

Spero di esserti stato di aiuto, per altre info e domande sono qui! E aggiornami sulla tua decisione, un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *