Installare un impianto senza fili

Comment

Allarme wireless Consigli tecnici Sensori

Buon pomeriggio,

mi chiamo Giada e ho deciso di scriverti perché avrei bisogno di una tua consulenza, anzi approfitto anche per farti i complimenti per questo blog, un aiuto concreto per i lettori che cercano di capire come orientarsi al meglio in questo mondo! Possiedo una villa a schiera con 2 piani, quindi il piano terra e il primo piano, dove non sono presenti balconi o terrazzini ma soltanto 10 ampie finestre ed una porta blindata. In casa non c’è la predisposizione per il passaggio delle canaline e la messa in posa dei cavi, per cui credo che l’unica via possibile sia l’installazione di un impianto di allarme wireless. Devo precisarti che gli infissi presentano un infisso interno e una persiana esterna (entrambi in alluminio), ed una rete anti zanzare collocata fra i due. Detto ciò, secondo il tuo parere quale sensore perimetrale è preferibile installare? Conosci qualche modello migliore di altri? Un altro quesito riguarda l’attivatore e il disattivatore del sistema d’allarme, so che di norma si dovrebbe posizionare fuori, ma per farlo dovrei forare il muro per portare i fili; non è possibile metterlo all’interno, eventualmente impostando un ritardo? Ti ringrazio in anticipo per l’aiuto e l’attenzione che vorrai dedicarmi, spero tu possa chiarirmi un po’ le idee sul da farsi!

Un saluto

Giada

Buon pomeriggio Giada,

innanzitutto ti ringrazio per i complimenti, è sempre bello avere un riscontro positivo da parte dei lettori che seguono il blog! Allora, per ciò che concerne il sistema d’allarme senza fili, potresti installare dei sensori a tenda (rilevatori infrarosso forniti di una lente specifica che, a differenza di quelle utilizzate per la protezione volumetrica, difende una superficie piana e non un volume), da collocare nei punti in cui lo ritieni più opportuno, ovviamente dopo aver fatto le considerazioni del caso sia sull’estetica che sulla praticità. Ti consiglio altresì di montare dei contatti magnetici d’apertura sulle persiane, così da potenziare il livello di sicurezza e rendere il sistema di sicurezza più flessibile.

Inoltre, poiché da ciò che mi dici le finestre sono numerose, è preferibile dotarti anche di qualche sensore volumetrico all’interno (in grado di rilevare il movimento all’interno di un ambiente posto sotto il monitoraggio del sensore stesso), così da non lasciare tutto la responsabilità della protezione ai sensori perimetrali (in questo caso puoi scegliere sia tra il via radio che il via cavo, soltanto se è comodo da installare).

Per quanto riguarda l’attivatore, ti posso dire che esistono due grandi scuole di pensiero differenti, per alcuni bisogna installarli all’interno, così da nascondere agli eventuali malintenzionati lo stato del sistema di antifurto, per altri invece risulta più funzionale e pratico averlo all’esterno. Ad ogni modo, tu puoi scegliere senza problemi in base alle tue specifiche necessità pratiche ed estetiche: nel caso tu decidessi di collocarlo all’interno, non dimenticare di ritardare il sensore sul portone. Spero di essere stato un aiuto valido con le mie spiegazioni, per qualsiasi altra domanda o curiosità torna pure a scrivermi e ad aggiornarmi sulle tue scelte! Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *