Come montare un antifurto wireless

Comment

Allarme wireless Centralina

Per difendere la tua casa dai furti hai optato per un antifurto wireless fai da te? Ottima scelta, ora però non farti prendere dal panico, montarlo in maniera autonoma è più semplice di quanto immagini.

Innanzitutto controlla che nel tuo kit ci siano tutti gli elementi necessari. Dovresti trovare:

  • una centralina d’allarme;

  • un combinatore telefonico;

  • dei rilevatori/sensori – il numero varia a seconda delle tue necessità;

  • una sirena d’allarme;

  • uno o più telecomandi;

  • manuale delle istruzioni.

Per installare un impianto di sicurezza in poche ore devi procurarti semplici attrezzi per il fai da te come un trapano, un avvitatore, cacciaviti a taglio e a croce, viti.

Spesso nel kit sono compresi anche i supporti che permettono di fissare gli accessori alle pareti, ma se non dovesse essere così è necessario procurarsene tanti quanti sono gli elementi da attaccare; sono facilmente reperibili nelle ferramenta o nei negozi specializzati.

Se non siete particolarmente esperti nel fai da te, non dimenticate di proteggere occhi e mani con mascherine e guanti. Sì al risparmio, ma mai a discapito della vostra incolumità!

Bisogna fare molta attenzione alla collocazione dei singoli elementi.

Prima di tutto posizionerai la centralina, è importante che sia quanto più equidistante dai sensori, non collocarla troppo vicina a porte e finestre, questo per evitare che il sistema venga facilmente disattivato in caso di intrusione. La centralina deve essere collegata alla corrente di casa.

La sirena d’allarme va posizionata all’esterno dell’abitazione così da attirare l’attenzione delle forze dell’ordine in caso di necessità. Se disponi di un balcone potrai posizionarla lì, ricordando di metterla il più in alto possibile e rendendola ben visibile, altrimenti fuori da finestre e atri andrà benissimo.

I sensori volumetrici senza fili devono essere installati strategicamente, in modo che possano controllare tutta l’area da proteggere, prima di fissarli in maniera definitiva controlla che comunichino correttamente con la centrale. Non fissarli vicino a fonti di calore o sistemi che li possano attivare in maniera impropria, generando così falsi allarmi.

Solitamente si tratta di kit preconfigurati, per questo una volta fissati tutti i componenti non ti resta che fare gli opportuni test per trovare la perfetta taratura e il giusto allarme sonoro del tuo avvisatore acustico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *