Dispositivi di attivazione

1 Reply

Allarme filare Allarme wireless

Per dispositivo di attivazione si fa riferimento all’accessorio che consente di attivare o disattivare un allarme. In commercio se ne trovano varie tipologie capaci di adattarsi a esigenze e utenti differenti. Di seguito un elenco dei più utilizzati:

• tra i dispositivi in grado di garantire un alto standard di sicurezza possiamo annoverare Certamente i pannelli touch screen e di sintesi vocale. Questi impianti si attivano o si disattivano digitando una password o attraverso il riconoscimento della voce. Sono dispositivi che permettono di tenere in memoria le vocalità di più persone, da poter essere così utilizzati da tutti i membri della famiglia. Permettono inoltre un controllo a 360° di tutto l’impianto d’allarme;

• il tastierino è la soluzione ideale per chi non vuole vivere con il timore di perdere chiave elettronica o telecomando, ma allo stesso tempo non ritiene necessario il controllo totale offerto dai pannelli touchscreen e di sintesi vocale. Spesso oltre al pannello di digitazione sono integrati pratici display per controllare lo stato della batteria dei sensori;

• uno tra i dispositivi di attivazione più diffuso è sicuramente il telecomando. Questa soluzione è molto diffusa perché immediata e non prevede l’uso di codici. Le versioni più moderne sono molto piccole e discrete, quindi comode da trasportare in tasca in borsa o sul mazzo di chiavi di casa;

• la chiavetta elettronica risulta ancora più pratica del telecomando perché non monta batterie ed ha un ingombro più contenuto. Viene impiegata su sistemi d’allarme che richiedono l’inserimento di un codice il quale però in questo caso è memorizzato all’interno della chiavetta stessa. Per utilizzarlo basta semplicemente farla passare di fronte al l’inseritore. Le chiavette elettroniche di ultima generazione sono in grado di dare informazioni sullo stato generale dell’impianto d’allarme comprese le batterie dei sensori.

• tra i dispositivi di attivazione che negli ultimi anni stanno prendendo più piede possiamo contare sicuramente le applicazioni per smartphone. Queste una volta scaricate permettono di avere un controllo completo del sistema d’allarme anche da remoto compreso l’attivazione e la disattivazione dello stesso. In alcune tipologie più avanzate possono entrare in comunicazione con le telecamere della videosorveglianza mostrando direttamente sul display del cellulare quello che sta accadendo all’interno dell’abitazione;

• il sistema meno diffuso, ma che garantisce uno dei livelli di sicurezza più alti è certamente il dispositivo con il lettore d’impronta digitale. Questa infatti è considerata come un codice unico e per ovvi motivi strettamente personale, e quindi impossibile da replicare.

Tutti questi dispositivi di attivazioni sono sicuri e affidabili, a noi resta solo scegliere quello che più si adatta al nostro stile di vita.

1 comment

  1. moreno

    Quindi posso attivare o disattivare i dispositivi di allarme in base alle camere che ho in casa in qualsiasi momento della giornata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *