Impianto d’allarme via cavo: domande e risposte per l’installazione fai da te

Comment

Allarme filare Consigli tecnici

Salve,

sto effettuando la ristrutturazione della mia abitazione, e per questo vorrei approfittare per far approntare la predisposizione per il mio futuro sistema d’allarme. L’ideale per me sarebbe poterlo installare da me, pertanto vorrei qualcosa di facile per quanto riguarda sia l’installazione che la configurazione, ma che al contempo non perda in termini di affidabilità ed efficienza. Mi interesserebbe avere un impianto d’allarme configurabile dal personal computer e gestibile a distanza tramite Smartphone o Tablet. La mia abitazione è un appartamento al piano rialzato di un palazzo, senza inferriate e con infissi in PVC; i punti di accesso sono due, ed entrambi sono forniti di portoncino blindato. Inoltre vorrei fornire le tapparelle di un sistema di bloccaggio anti-sollevamento e di un meccanismo di motorizzazione gestito direttamente dalla centrale d’antifurto, in grado di controllare tutto l’ambiente sia nel momento in cui esco di casa che quando rientro e quando sono dentro.

Mi piacerebbe dotare il mio appartamento di contatti magnetici sulle finestre, di roller tapparella e di rilevatori volumetrici che sfruttano la doppia tecnologia, di due sirene interne e due sirene esterne, di un combinatore telefonico GSM, di due chiavi elettroniche (una per ogni punto di ingresso) e di una tastiera che mi permetta di gestire la parzializzazione. Vi scrivo per sapere se è possibile far transitare i cavi per la motorizzazione delle tapparelle nello stesso tubo nel quale passano i cavi di allarme. Se si, questi cavi devono possedere aspetti specifici? Un cavo di allarme quanti rilevatori è in grado di gestire? Infine, con lo stesso cavo è possibile collegare il rilevatore d’apertura ed il roller tapparella? Grazie, so che sono molte domande ma come sai per chi desidera installare un sistema di allarme fai da te orientarsi in questo mondo non è proprio la cosa più facile da realizzare.

Saluti,

Franco

Salve Franco,

devo dire che hai le idee alquanto chiare su come desideri il tuo sistema di allarme, e sono felice di poterti aiutare per la fase di installazione fai da te rispondendo alle tue domande. Inizio col dirti che puoi far passare i fili per la motorizzazione delle tapparelle nello stesso condotto dei cavi di allarme solo se il cavo è di grado quattro. Inoltre ti rispondo che si, un cavo di allarme è capace di gestire moltissimi rilevatori, la criticità sta in quanti sensori riesce ad alimentare, pertanto, anche per ciò che concerne l’ultimo quesito che mi poni, la risposta è si, con lo stesso cavo si possono collegare sia il sensore di apertura che il roller tapparella, ma i sensori devono essere adiacenti e non devono presentarsi problematiche relative alla eventuale caduta di tensione dovute alla lunghezza del cavo nella serie. Vista la complessità del tuo sistema di allarme e i parecchi metri di cavo che devono passare, il mio consiglio per te è quello di avere un buon sistema di alimentazione e di dotarti di una centrale di allarme con una tipologia di dimensionamento adeguata ed efficiente. Spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *