Sistema d’antifurto filare o wireless per la casa

Comment

Allarme filare Allarme wireless

Oggigiorno la tecnologia occupa un ruolo dominante in molti settori, in special modo nell’ambito dei sistemi d’antifurto: il loro impiego, infatti, sta proliferando sia in ambienti privati che pubblici. Sono tanti i cittadini che scelgono di proteggere la propria abitazione ma anche un ufficio, una azienda o un locale commerciale tramite all’installazione di impianti di sicurezza. In commercio vengono proposte diverse tipologie di sistemi fra cui scegliere a seconda delle proprie tasche e necessità: per chi si appresta ad acquistare un impianto di questo tipo, la prima decisione da prendere riguarda la scelta tra i sistemi d’antifurto via cavo (filari) e quelli via radio (wireless, senza fili). Per poter fare la giusta valutazione ed acquistare il sistema che più si addice alle proprie specifiche esigenze, bisogna conoscere le differenze fra i due tipi di tecnologia nonché la predisposizione dell’abitazione che si intende allarmare.

In primo luogo è importante capire se all’interno della casa vi è già la predisposizione per l’impianto filare, ovvero se ci sono le canaline per far passare i cavi; se questa predisposizione è presente, la scelta può ricadere senza problemi su un sistema di antifurto via cavo. Inoltre, se si possiede un appartamento con più piani, sul mercato sono disponibili i cosiddetti concentratori: si tratta di apparecchi che permettono all’utente di poter collegare i rilevatori filari di un piano in centrale per evitare di far transitare troppi cavi; tali dispositivi semplificano non poco le installazioni, facendo risparmiare al proprietario anche tempo e soldi.

Se invece non vi è la predisposizione all’interno della struttura, è preferibile optare per un impianto di antifurto senza fili, poiché gli interventi da effettuare per il passaggio dei cavi potrebbero gravare non solo sulla spesa ma anche sui tempi di realizzazione. In tutti i casi è fondamentale affidarsi a rivenditori seri ed affidabili, poiché acquistare apparecchiature di qualità è senza dubbio la via giusta per avere prodotti sicuri ed affidabili, garanzie, certificazioni ed assistenza post vendita. Vediamo ora quali sono le caratteristiche e i principali vantaggi e svantaggi di ciascun sistema:

Allarme filare

Vantaggi: necessita di poca manutenzione, in quanto le batterie della sirena e della centrale vanno sostituite con minor frequenza rispetto ad un sistema wireless. Inoltre, un allarme filare è compatibile con prodotti di qualunque marchio, e i dispositivi che costituiscono l’impianto sono meno costosi di quelli via radio. Svantaggi: qualora non ci fosse va realizzata la predisposizione per il passaggio dei fili, pertanto si dovranno approntare i lavori di muratura con conseguente aumento dei costi; in più, per via della presenza dei cavi, è più difficoltoso installare le periferiche nell’area desiderata.

Allarme wireless

Vantaggi: non sono necessari gli interventi per la predisposizione, l’installazione è più facile e veloce e le periferiche si possono collocare nel punto desiderato. Anche il fattore estetico ne guadagna poiché non ci sono cavi in giro. Svantaggi: consente di usare soltanto sensori e dispositivi compatibili con la centrale d’allarme, e richiede una manutenzione frequente come succede per il cambio delle batterie; in più il costo degli apparecchi wireless è più alto rispetto a quelli via cavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *