Antifurto box auto

5 Replies

Allarme wireless Consigli tecnici

Per la protezione del nostro garage è bene non fare troppo affidamento su delle semplici serrature o su catene e lucchetti: questi servono solo a rallentare gli eventuali ladri.

La tecnologia, in questi ultimi anni, ha fatto passi da gigante. Prima era necessario spendere una fortuna in antifurti e allarmi vari, per non parlare del tecnico capace di installare il sistema d’allarme da noi scelto. Oggi, però, è possibile avere un antifurto capace di svolgere egregiamente il suo dovere, a poco prezzo e installato nel miglior metodo meno dispendioso che conosciamo: il metodo FAI DA TE.

Ma, qual è il sistema di allarme giusto per un box? Come si installa un antifurto per garage?

La risposta è davvero semplice. Innanzitutto bisogna sapere che in commercio ci sono dei kit di allarmi predisposti al montaggio fai-da-te. Ciò significa che non richiedono opere murarie per essere montati. Ci sono ad esempio gli antifurti wireless o via radio, ovvero senza fili. Questo allarme è composto da una centralina di allarme, proprio come quelli via cavo che gestiscono l’intero impianto, dai rilevatori che, disposti in varie zone del garage (ad esempio all’ingresso e vicino ad un eventuale finestra) captano i movimenti e mandano il segnale alla centrale di allarme, infine ci sono i dispositivi acustici o i combinatori telefonici che permettono di inviare il segnale d’intrusione direttamente alle forze dell’ordine o al numero da noi inserito. Tutto può essere attivato o disattivato tramite il telecomando incluso nel kit e funziona grazie a delle semplici batterie la cui durata è periodicamente segnalata, permettendo il funzionamento dell’intero sistema anche in caso di blackout.

Il montaggio di questi kit è davvero semplice. Sarà necessario un trapano e una buona intuizione sul giusto posizionamento dei sensori di movimento. Bisogna quindi montare il prodotto e attaccarlo alla parete o alla serranda del box e configurarlo seguendo il manuale d’uso fornito nel kit. Alcuni sistemi sono dotati di particolari telecamere capaci di inviare immagini al nostro smartphone nel caso in cui si attivi l’allarme, rendendo così possibile visionare quello che sta accadendo anche se non si è vicini al garage; altri, invece, possono collegarsi direttamente alla centrale della Polizia che si attiverà immediatamente per eludere la rapina.

È importante, dopo aver installato tutto il sistema, fare un test di prova che garantisca il giusto funzionamento dell’intero impianto; quindi bisogna attivare l’allarme, questo ci lascerà alcuni secondi per lasciare il garage prima di attivare i sensori di movimento; passati quei pochi secondi questo si attiverà e captando il movimento manderà un segnale alla centralina che a sua volta lo manderà all’allarme, attivando il dispositivo sonoro.
Dopo aver provato che il tutto funziona perfettamente potrete dorm tranquilli.

5 comments

  1. Manuela

    Qualcuno sa dirmi se si è trovato meglio con l’antifurto wireless rispetto a quello via radio? sembra ci siano pro e contro per entrambi

  2. lorenzo

    Per l’installazione del kit, ci sono accortezze diverse tra un box a sé stante ed uno collegato al resto dell’abitazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *