Contatto magnetico allarme

2 Replies

Allarme wireless Consigli tecnici Sensori

Per creare un sistema di antifurto all’interno di un’abitazione o di un edificio, ci sono diversi modalità o elementi utili per poterlo realizzare.
Uno degli elementi più diffusi per allarmare un’area chiusa, è costituita dai contatti magnetici.
Un contatto magnetico è un piccolo dispositivo costituito da due elementi, che vengono posti rispettivamente sul battente della porta o finestra e sul montante.
Quando qualcuno di indesiderato riesce ad aprire la porta e, quindi staccare e separare i due contatti magnetici, fa scattare l’allarme in maniera inequivocabile.
Ovviamente i contatti magnetici vengono commercializzati in diberse grandezze e forme, in maniera tale da poter essere apposti sulla porta o finestra interessata, nella maniera più semplice e corretta possibile.
Installare questi contatti magnetici non è sempre un’operazione facile, a causa ad esempio del passaggio dei cavi di collegamento, in spazi ridotti o angusti.
Esistono tuttavia anche dei trasmettitori wireless, ossia sfruttando la tecnologia senza fili, che permettono magari di realizzare il nostro lavoro con meno difficoltà, ma con costi maggiori da affrontare.
Nelle finestre core date da tapparelle o ante in genere è consigliabile, apporre i contatti anche in questi elementi in manierantale da non dover sempre chiudere le stesse ogniqualvolta si deve uscire da casa.
La maggior parte dei contatti magnetici che si trovano in commercio si servono della tecnologia denominata reed, che pero in moto Vas ha messo in evidenza delle pecche.
Queste derivano dal fatto che possono essere elude, da tentativi di sabotaggio di un certo tipo.
Oggi comunque sono stati messi in commercio deii nuovi contatti magnetici, dotati di una tecnologia antisabotaggio in grado di fornire una maggiore sicurezza a questi dispositivi e, conseguentemente all’interno dell’abitazione o area che si intende proteggere.
Visto che in commercio esistono numerose tipologie di contatti magnetici, prima di acquistarli ed installarli e’ sempre meglio chiedere dei consigli utili al rivenditore, che saprà indicarci gli elementi più adatti ed utili per il nostro caso.
Con il metodo del fai da te è possibile chiedere “piccole consulenze” anche a parenti o amici, che magari hanno già installato i contatti magnetici per allarmi.
Se invece preferite acquistare questi dispositivi utilizzando il mondo del web e, quindi consultando i siti Internet specializzati, potrete consultare le utilissime schede tecniche annesse e, gli schemi costituiti da precise illustrazioni grafiche.
Sul web inoltre potrete cogliere anche buoni suggerimenti nelle varie chat specifiche, dove si possono cogliere molte esperienze e magari trovare la giusta soluzione.

2 comments

  1. Romina

    Con i contatti siamo al sicuro dai falsi allarmi? lo chiedo perché ho due cani in casa, non so se c’è qualcosa di specifico per riconoscere il loro movimento da quello di un ladro

  2. antonio

    questi magneti si possono posizionare su qualsiasi tipo di superficie, quindi su qualunque materiale, oppure no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *