Il prezzo di un sistema antifurto

Comment

Allarme filare Allarme wireless

Molte delle persone che si avvicinano al mondo dei sistemi d’allarme sono interessate, per prima cosa, al prezzo. Determinare un budget è importante, ma è necessario capire che nel mondo della sicurezza, il prezzo non è il solo parametro da considerare.

Una centrale antifurto ha prezzi che possono variare da un centinaio di euro fino a un migliaio, a seconda della marca, delle funzionalità e della qualità. Importante per una centrale è il numero di zone che riesce a gestire, la possibilità di parzializzazione, la presenza o meno di combinatore telefonico, la modalità di attivazione/disattivazione (tastiera, tastiera e telecomando, tastiera e chiave elettronica).

Anche i sensori influiscono sul prezzo di un sistema antifurto, ma da loro dipende gran parte del suo funzionamento, quindi è sconsigliato risparmiare troppo, si incorrerebbe in fastidiosi e continui falsi allarmi. Tra i sensori più costosi ci sono i PIR e le barriere perimetrali, tra i più economici i contatti magnetici.

La sirena è un altro importante compenente: non costa molto, ma se di buona qualità si rivela un ottimo alleato della sicurezza della vostra abitazione. Le sirene da esterno costano un po’ di più di quelle da interno, soprattutto se dotate di sistemi antimanomissione e antistrappo.

Un buon sistema antifurto si aggira attorno ai mille euro, anche se sempre più negozi online offrono sistemi di sicurezza con un ottimo rapporto qualità-prezzo, unico avvertimento è quello di verificare che l’azienda sia affidabile, che venda prodotti certificati e garantiti per almeno due anni, come previsto dalla normativa vigente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *