Una difesa corretta comincia dall’esterno con le funzioni di preallarme.

9 Replies

Allarme wireless Consigli tecnici

Buonasera, il problema che voglio sottoporre alla vostra attenzione probabilmente banale per voi, potrà finalmente placare le ansie di mia moglie dopo l’acquisto della nostra nuova casetta in campagna.

Difatti, dopo aver definitivamente lasciato il condominio, siamo venuti a vivere in una casetta isolata ma bellissima dove possiamo anche tenere il cane senza problemi.

Ci stiamo convincendo però in merito alla necessità di dotarla di impianto di allarme perché, durante tutta la settimana io sono fuori per lavoro e lascio mia moglie sola con i bambini.

Come dicevo, vorrei stare tranquillo con un buon impianto ma vorrei poter difendere per bene anche l’area esterna cosicchè eventuali ladri vengano scoperti ancora prima di entrare in casa.

Si può fare?

Antonio.

 

Certo Antonio che si può fare.

Hai appena inconsapevolmente affrontato un tema piuttosto scottante in materia di impianti di allarme, quello della funzione di preallarme, quella cioè che consenta al proprietario di casa di avvedersi di eventuali tentativi di effrazione prima che i malintenzionati entrino effettivamente in casa.

Oggi questo è possibile eccome attraverso l’adozione di un buon impianto di videosorveglianza magari connesso a luci automatiche collegate a sensori di movimento.

Il tutto mi raccomando di buona qualità ed integrato dalle ormai mitiche barriere perimetrali ad infrarossi.

Facci sapere come va.

 

9 comments

  1. giovanni

    Io in questa funzione credo molto e perciò vorrei impiegare le famose bat cam di una nota azienda abruzzese del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *