Allarme antifurto senza fili

Comment

Allarme filare Allarme wireless Senza categoria

Quanto era più bello il mondo di una volta………tutto così semplice e schematico ma, soprattutto di facile realizzazione.

Una volta appannaggio solo delle famiglie più benestanti, l’impianto di allarme casa si realizzava in maniera tradizionale, si chiamava Peppino l’installatore (che dato che conosceva due argomenti di elettronica sembrava un genio) e questi, con aria quasi seccata, si accingeva ad effettuare un accurato sopralluogo della casa alla ricerca della soluzione tecnologica migliore per realizzare un impianto di allarme casa.

Dopo aver buttato giù un preventivo di spesa terrificante, magari concedendo anche dilazioni economiche ed approvato il medesimo, via bisognava trovare l’impresa di muratori che, quando disponibile ti prelevava l’altra metà dei risparmi allo scopo di sventrare la casa al fine di consentire il passaggio di cavi deputati al corretto funzionamento dell’impianto di allarme.

E allora, dopo mesi di tribolazioni, forse si riusciva ad ottenere un impianto di allarme, completamente filare che aveva bisgno di qualche mese di aggiustamenti affinché divenisse stabile ed affidabile.

Per fortuna, l’era delle streghe cari amici è passata da un po’ e, sicuramente anche quelli che tra di voi hanno ormai i capelli bianchi, avranno sentito parlare di allarme antifurto senza fili, una svolta che rappresenta non il punto di arrivo nell’ambito della tecnologia detinata alla sicuerzza domestica ma l’inizio di un qualcosa di meraviglioso che sta letteralmente scnvolgendo il mondo dell’elettronica in generale.

Parlare di allarme antifurto senza fili rende tutto molto più semplice, meno complicato da affrontare e, sicuramente migliora l’approccio al concetto di sicurezza domestica.

Certo, se qualcuno vi dicesse ancora oggi che, per realizzare un buon impianto di allarme casa dovresete sventrare i muri e tenere i muratori in casa per emesi, probabilmente respingereste l’idea e non vi occupereste più di questo annoso problema.

Provate invece a pensare a quanto sia semplice progettare, ricercare ed installare, magari da soli un nuovo impianto di allarme antifurto senza fili.

Sarebbe sufficiente, come sempre diciamo, munirsi di una buona planimetrica della nostra casa e, una volta individuate le criticità che intendiamo proteggere, ricercare sul web la soluzione a noi più congeniale sia sotto il profilo tecnologico che economico, proprio perché lo sviluppo di queste nuove tecnologie hanno consentito una maggiore diffusione di questi prodotti che ne ha determinato una vantaggiosa contrazione dei costi a tutto vantaggio del consumatore finale.

Che state aspettando allora? Affrontate pure serenamente l’argomento, forse è arrivato il momento in cui la tecnologia è finalmente appannaggio di tutte le classi sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *