Impianto antifurto per villa al mare

Comment

Allarme filare Allarme wireless Consigli tecnici

Ciao,

voglio installare un sistema antifurto nella mia casa al mare, una casa che uso solo in alcuni periodi dell’anno.

Sono confuso perché non ho a disposizione un grosso budget…avrei comunque bisogno di una quindicina di sensori da installare su porte e finestre e, non stando sempre in casa, mi piacerebbe che comunicassero a distanza nel caso ci sia una manomissione, un’intrusione o una batteria esaurita.

Poiché c’è anche un piccolo giardino, vorrei installare dei rilevatori esterni che non permettano ai ladri di avvicinarsi troppo all’abitazione e fare danni!

Infine, vorrei una centralina che mi permetta una futura espansione, ma soprattutto un controllo da remoto, magari attraverso un’applicazione per smartphone e, ovviamente, un combinatore telefonico GSM.

Credi che un tale sistema sia integrabile con delle telecamere interne e con un DVR? Che consigli mi dai?

Grazie

Francesco

Salve Francesco,

complimenti, si tratta di un bell’impianto antifurto! Per quanto riguarda i sensori per porte e finestre, ti consiglio i contatti magnetici, sono componenti semplici ed economici, puoi optare per quelli che comunicano con la centrale, in questo modo potrai monitorare lo stato della batteria direttamente dal cellulare.

Per i sensori esterni, invece, dobbiamo prendere in considerazione un paio di fattori: temperatura, esposizione al sole, animali domestici e non, agenti atmosferici, area da coprire, ecc. Se, per esempio, vuoi proteggere i muri perimetrali, puoi usare delle barriere infrarosso, se invece vuoi sfruttare il giardino ti consiglio dei sensori volumetrici, ma in entrambi i casi ricordati di acquistare sensori antifurto con un involucro resistente agli agenti atmosferici.

Le centrali antifurto di ultima generazione sono tutte gestibili da remoto, ma dovrai assicurarti che l’azienda abbia reso disponibile un’applicazione per usare il sistema anche su smartphone.

Per quanto riguarda le telecamere, invece, hai svariate possibilità: la prima è quella di dotarsi di telecamere IP che, in caso di allarme, ti fanno collegare al sistema e controllare cosa sta accadendo dentro casa; la seconda è di optare per telecamere motion detection da usare come veri sensori di movimento, ossia quando il ladro ci passa davanti, scatta l’allarme e inizia la registrazione; la terza è la registrazione continua con il classico TVCC. Ricorda, però, che non è possibile integrare tra loro un sistema antifurto e uno di videosorveglianza, anche se puoi usarli contemporaneamente.

Auguri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *